• Concentrazione dell’attività nel settore pneumatici
  • Razionalizzazione e ottimizzazione gestionale
  • Prosecuzione del percorso strategico del piano industriale triennale 2009/2011
  • Opportunità di assumere una partecipazione diretta in Pirelli RE (ora Prelios)

In data 4 maggio 2010 il Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. S.p.A. ha deliberato di sottoporre all’approvazione dei Soci un’operazione volta alla separazione delle attività facenti capo a Pirelli RE (ora Prelios) dal Gruppo Pirelli, al fine di concentrare l’attività nel settore pneumatici, nel contesto delle azioni di razionalizzazione e ottimizzazione gestionale, già avviate nel corso del 2008 e proseguite nel 2009, nonché delineate nel percorso strategico del piano industriale triennale 2009/2011, consentendo nel contempo ai suoi azionisti, già indirettamente partecipanti al business real estate, di assumere una partecipazione diretta in Pirelli RE (ora Prelios).

L’operazione ha avuto luogo mediante assegnazione agli azionisti di Pirelli & C. S.p.A. della quasi totalità delle azioni ordinarie Pirelli RE (ora Prelios) detenute dalla Società, pari a circa il 58% del capitale sociale, attuata per il tramite di una riduzione del capitale sociale il cui importo effettivo è stato determinato dall’Assemblea Straordinaria di Pirelli & C. S.p.A. del 15 luglio 2010 in misura equivalente al fair value della partecipazione Pirelli RE (ora Prelios) oggetto di assegnazione (pari a euro 178.813.982,89), a sua volta determinato sulla base del prezzo ufficiale delle azioni Pirelli RE (ora Prelios) (pari a euro 0,367) rilevato il 14 luglio 2010, giorno di Borsa aperta antecedente la data dell’Assemblea.

In data 25 ottobre 2010, ai sensi dell’articolo 2445, comma 3, cod. civ., decorso il termine di novanta giorni dalla data d’iscrizione della deliberazione dell’Assemblea Straordinaria di Pirelli & C. S.p.A. nel Registro delle Imprese, si è conclusa l’operazione.

In ottemperanza alle disposizioni di natura contabile, la Capogruppo Pirelli & C. S.p.A. ha rideterminato nel proprio bilancio separato, sulla base del prezzo ufficiale di borsa delle azioni Pirelli RE (ora Prelios) rilevato alla suddetta data di closing dell’Operazione (euro 0,4337), la passività derivante dall’operazione da euro 178.813.982,89 a euro 211.312.328, con contropartita una variazione di Patrimonio netto di euro 32.498.345 e ha contestualmente registrato in conto economico una perdita pari a circa euro 118,3 milioni, corrispondente alla differenza tra il valore della passività, come sopra rideterminato, e il valore contabile netto (c.d. book value) delle azioni Pirelli RE (ora Prelios). Nel bilancio consolidato, l’impatto dell’operazione è negativo per circa euro 219 milioni.

Per effetto dell’operazione, sono state assegnate in misura proporzionale agli azionisti di Pirelli & C. S.p.A. n. 487.231.561 azioni ordinarie Pirelli RE (ora Prelios) nel rapporto di n.1 azione Pirelli RE (ora Prelios) per ogni n.1 azione ordinaria o di risparmio Pirelli & C. S.p.A. posseduta (dopo l’operazione di raggruppamento in ragione di n.1 nuova azione ogni n. 11 vecchie), rispetto ad un totale di azioni possedute da Pirelli & C. S.p.A. pari a n. 487.798.972. La mancata assegnazione della totalità delle azioni Pirelli RE (ora Prelios) detenute risponde esclusivamente ad esigenze tecniche, al fine di determinare un rapporto di assegnazione non frazionario agli azionisti di Pirelli & C. S.p.A..