Nota 24 - Debiti verso banche e altri finanziatori

I debiti verso banche ed altri finanziatori sono così analizzabili:

(in migliaia di euro)            
  31/12/2010 31/12/2009
Totale Non correnti Correnti Totale * Non correnti Correnti
Debiti verso banche 1.028.898 798.960 229.938 1.661.280 1.402.524 258.756
Debiti verso altri finanziatori 80.039 78.982 1.057 62.134 60.899 1.235
Debiti per leasing finanziario 19.466 16.232 3.234 47.928 40.923 7.005
Ratei e risconti passivi finanziari 9.037 537 8.500 14.168 789 13.379
Altri debiti finanziari 4.786 - 4.786 9.600 670 8.930
  1.142.226 894.711 247.515 1.795.110 1.505.805 289.305

* comprensivo delle attività operative cessate pari a euro 454.078 migliaia

I debiti finanziari assistiti da garanzia reale (pegni ed ipoteche) ammontano a euro 16.593 migliaia (euro 23.845 migliaia al 31 dicembre 2009).

Per i debiti correnti, si ritiene che il valore contabile approssimi il relativo fair value.

I debiti correnti includono la quota parte dei debiti finanziari non correnti, pari a euro 150.000 migliaia (euro 141.000 migliaia al 31 dicembre 2009), che sarà regolata entro l’esercizio successivo.

Si riporta di seguito il fair value dei debiti non correnti, confrontato con il relativo valore contabile:

(in migliaia di euro)        
  31/12/2010 31/12/2009
Valore contabile Fair value Valore contabile Fair value
Debiti finanziari non correnti 894.711 901.485 1.505.805 1.503.800

Al 31 dicembre 2010, la ripartizione dei debiti per tasso e per valuta di origine del debito è la seguente:

(in migliaia di euro)          
  Tasso fisso Tasso variabile Totale
EUR 17.307   53.201   70.508
USD -   -   -
BRL (Brazil Real) 93.617   -   93.617
CNY (Chinese Renminbi) 30.681   31.861   62.542
Altre valute 20.848   -   20.848
Debiti correnti 162.453 66% 85.062 34% 247.515
EUR 579.861   120.696   700.557
USD 6.705   -   6.705
BRL (Brazil Real) 8.306   48.038   56.344
CNY (Chinese Renminbi) -   61.050   61.050
RON -   70.055   70.055
Debiti non correnti 594.872 66% 299.839 34% 894.711
           
  757.325 66% 384.901 34% 1.142.226

Al 31 dicembre 2009 la situazione era la seguente:

(in migliaia di euro)          
  Tasso fisso Tasso variabile Totale
EUR 117.507   68.683   186.190
USD -   -   -
BRL (Brazil Real) 43.541   -   43.541
CNY (Chinese Renminbi) 27.509   21.315   48.824
Altre valute 10.750   -   10.750
Debiti correnti 199.307 69% 89.998 31% 289.305
EUR 999.043   361.788   1.360.831
USD 7.581   -   7.581
BRL (Brazil Real) 39   32.718   32.757
CNY (Chinese Renminbi) -   54.762   54.762
RON -   49.874   49.874
Debiti non correnti 1.006.663 67% 499.142 33% 1.505.805
           
  1.205.970 67% 589.140 33% 1.795.110

Il valore dei debiti a tasso fisso sopra riportato include i debiti denominati contrattualmente a tasso fisso e quei debiti denominati contrattualmente a tasso variabile a fronte dei quali sono stati posti in essere derivati di copertura. L’esposizione del Gruppo a variazioni nei tassi di interesse su debiti finanziari, sia in termini di tipologia di tasso che in termini di data di rinegoziazione degli stessi (resetting), sono così sintetizzabili:

(in migliaia di euro)            
  31/12/2010 31/12/2009
Totale Tasso fisso Tasso variabile Totale Tasso fisso Tasso variabile
Fino a 6 mesi 476.220 96.304 379.916 457.765 114.132 343.633
Tra 6 e 12 mesi 68.646 68.646 - 100.714 100.714 -
Tra 1 e 5 anni 596.148 591.163 4.985 1.135.116 889.609 245.507
Oltre 5 anni 1.212 1.212 - 101.515 101.515 -
  1.142.226 757.325 384.901 1.795.110 1.205.970 589.140

Si segnala che il 30 novembre 2010 il Gruppo (nello specifico Pirelli & C. S.p.A., Pirelli International Limited e Pirelli Tyre S.p.A. che agisce anche in qualità di garante) ha sottoscritto una nuova linea di credito revolving per euro 1.200.000 migliaia di durata quinquennale con lo scopo di sostituire analoghe linee di credito esistenti per un totale di euro 1.475.000 migliaia (di cui euro 800.000 migliaia concessa a Pirelli & C. S.p.A e euro 675.000 migliaia concessa a Pirelli Tyre S.p.A. e Pirelli International Limited), a suo tempo avviate con scadenza nel 2011 e nel 2012.

In particolare, la linea sindacata (concessa a Pirelli Tyre S.p.A. e Pirelli International Limited), sottoscritta a febbraio 2007 per un importo totale di euro 675.000 migliaia, è stata inizialmente ridotta a euro 400.000 migliaia al 31 dicembre 2010. L’utilizzo di tale linea, pari a euro 380.000 migliaia al 31 dicembre 2010, è stato classificato tra i debiti non correnti con scadenza oltre il 2014.

Tale linea è stata completamente rimborsata e cancellata il 23 febbraio 2011.

Il nuovo contratto di finanziamento è stato sottoscritto con dodici primari istituti nazionali e internazionali: Bank of America-Merrill Lynch, Barclays, BNP Paribas, Commerzbank, HSBC, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Mizuho, Société Générale, The Bank of Tokyo-Mitsubishi, The Royal Bank of Scotland e UniCredit in quote paritetiche. Banca IMI e BNP Paribas hanno agito in qualità di Global Co-ordinators dell’operazione. Banca IMI è Facility Agent dell’operazione.

Pertanto al 31 dicembre 2010 il Gruppo dispone, oltre alla liquidità e a titoli detenuti per la negoziazione pari a euro 454.495 migliaia, di linee di credito committed non utilizzate pari a euro 1.220.000 migliaia (euro 819.000 migliaia al 31 dicembre 2009), la cui scadenza è la seguente:

(in migliaia di euro)    
  31/12/2010 31/12/2009
2011 20.000 155.000
2012 - 664.000
2015 1.200.000 -
  1.220.000 819.000

Con riferimento alle seguenti linee di credito, tutte di tipo revolving, si segnala la presenza di covenant finanziari e di clausole di negative pledge come segue:

Tyre:

  • l inea sindacata (concessa a Pirelli Tyre S.p.A. e Pirelli International Limited), cui partecipano dodici banche per un importo totale di euro 675.000 migliaia, ridotta a euro 400.000 migliaia al 31 dicembre 2010 e utilizzata per euro 380.000 migliaia (completamente rimborsata e cancellata il 23 febbraio 2011), per la quale non sono previsti covenants. Esiste una clausola di negative pledge che prevede l’impegno a non concedere garanzie reali, oltre la soglia definita come il maggiore di euro 100.000 migliaia e il 3% dei Total Assets (come definiti nel bilancio consolidato di Pirelli Tyre S.p.A.), con l’eccezione per garanzie reali su debito esistente o che lo sostituisca, da concedere per legge, relativo a “export finance”, “project finance” e finanza agevolata;
  •  l inea sindacata per un importo totale di euro 1.200.000 migliaia, non utilizzata, per la quale è previsto un solo covenant finanziario, ossia l’impegno a mantenere un determinato rapporto tra indebitamento netto consolidato e Margine Operativo Lordo. Tale parametro al 31 dicembre 2010 risulta rispettato. Per quanto riguarda i negative pledge la linea prevede l’impegno a non concedere garanzie reali, oltre la soglia definita come il maggiore di euro 100.000 migliaia e il 3% dei Total Assets (come definiti nel bilancio consolidato di Pirelli & C. S.p.A.), con l’eccezione per garanzie reali su debito esistente o che lo sostituisca, da concedere per legge, relativo a “export finance”, “project finance” e finanza agevolata.

Gli altri debiti finanziari in essere non contengono covenant finanziari. Si segnala inoltre che al 31 dicembre 2010 sono in essere cinque finanziamenti erogati dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) a favore di Pirelli & C. Sp.A. e Pirelli Tyre S.p.A. per progetti di ricerca e sviluppo e a favore di S.C. Pirelli Tyres Romania S.r.l. per investimenti industriali locali. Tali finanziamenti ammontano a un totale di euro 400.000 migliaia, utilizzati per euro 370.000 migliaia e sono classificati tra i debiti non correnti.

Per quanto riguarda i debiti per leasing finanziario, si rimanda alla nota 8.1 “Leasing”. La variazione dei debiti per leasing finanziario rispetto all’esercizio precedente è correlata alla variazione dei contratti di leasing finanziario in essere al 31 dicembre 2010 rispetto all’esercizio precedente.